lunedì, aprile 21, 2008

Fiera di te e della nostra amicizia..


Ho pianto con te..

..perchè con quella lettera mi hai permesso di entrare nella tua vita, nei tuoi pensieri, in quel "doppio fondo dell'anima" dove sono custoditi i sentimenti più nascosti, quelli che si libera solo in ogni sospiro, quelli che poi si racchiudono in una lacrima.

Ho pianto con te..

..perchè l'amicizia è capace anche di questo. Si raggiunge un livello di empatia, di intimità tale da sentire nel mio cuore, sulla pelle, la sofferenza che provi tu, la rabbia che provi tu, la stessa voglia di ricostruire, la stessa paura e lo stesso coraggio di affrontare tutto.

Ho pianto con te..

..perchè hai parlato anche a me. Perchè a distanza di pochi giorni abbiamo dovuto prendere consapevolezza della realtà.. che quel libro si è chiuso davvero.. che una fine si può trasformare in un inizio solo se ci crediamo veramente.



Adesso vorrei solo poter stare con te..a casa o sotto la pioggia, vorrei solo poterti stringere e sentire quanto l'amicizia sia capace di fare di due persone una sola cosa.

L'amicizia, a volte più dell'amore.

Ma quanto è labile quella linea sottile che li separa.. quanto è labile, quanto è sottile con te.



A te che io

Ti ho visto piangere nella mia mano

Fragile che potevo ucciderti

Stringendoti un po’


Mi stringevi la mano cosi forte da trasmormare quella semplice unione in un ancoraggio. La stringevi come se fosse l'unica fonte della tua forza, l'unica possibilità per sentirti vivo, per sentire da qualche parte di avere almeno una possibilità di uscirne.

E quegli occhi, che mi chiedevano aiuto e nello stesso tempo perdono, il tuo dirmi silenziosamente di non andare via, di non lasciarti solo.

Il mio abbracciarti, con timore, con orgoglio, con la forza di un'amicizia che solo qualche giorno prima sembrava aver perso le ali e l'intensità.

Quello stringerti, che tornava ad essere possibile.

Quell'amicizia che tornava ad essere viva.


E poi ti ho visto

Con la forza di un aeroplano

Prendere in mano la tua vita

E trascinarla in salvo


E ora dal posticino che hai riservato per me nella tua vita, in silenzio ti osservo mettere in piedi tutto, ricostruire mattone dopo mattone, le tue certezze, la tua identità.

E sono fiera di te, sono orgogliosa di poter assistere e di poter vivere le tue piccole grandi vittorie. E ti ringrazio di permettermelo, ogni giorno di più.

Ed ora non smettere mai di sognare di fare progetti perchè dentro di te c'è la forza per trasformare tutto in realtà. Devi solo crederci!
Da qui.. non smetterò mai di urlarti tutto il mio affetto!

3 commenti:

Multifuncional ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Impressora e Multifuncional, I hope you enjoy. The address is http://impressora-multifuncional.blogspot.com. A hug.

Anonimo ha detto...

ciao..sono capitata qui per caso, ricercando come ricostruire un'amicizia su google..bello il tuo post, mi ricorda tanto la mia situazione, ma mi sento nella posizione del ragazzo.. cercare di capire che l'amicizia può essere più forte dell'amore, e che se non può essere amore, può essere tanto l'amore che c'è in quest'amicizia.. e spero tanto di riuscire a ricostruire quella più importante, intensa e dolorosa che io abbia mai avuto.. ci vorrà del tempo e un grande impegno.. dovrò smettere di amare? come si trasforma un sentimento?

Anonimo ha detto...

Il semble que vous soyez un expert dans ce domaine, vos remarques sont tres interessantes, merci.

- Daniel